Pedofilia.Pino La Monica terrà un corso sui bambini: lettera di una mamma alla Gazzetta di Reggio

«Non può essere certo lui ad insegnare chi è un bimbo»

 E’ giunta in redazione, dalla mamma di una bimba che accusa La Monica, una lettera per dire «no» al corso tenuto da Pino.  Chi è un bambino. Rapporto bambino e adulto nella dimensione ludica. Apprendo che questi sono gli argomenti che verranno trattatati nel corso tenuto dall’educ-attore Pino La Monica. Ma se è rinviato a giudizio proprio in merito alla dimensione ludica dei suoi giochi! Pazienza lui, lui vive nel suo mondo, ma devo leggere che 15 persone, in maggioranza insegnanti, si rivolgono a lui per un corso del genere? Chi vogliono sfidare? Credo che a Reggio abbiamo bisogno di ben altri tipi di corsi, tenuti non da un imputato. Penso anche che sarebbe più serio ed egualmente remunerato se tenesse un corso di teatro per adulti. Di che cosa hanno paura questi insegnanti? Che qualcuno mini il loro status, allora un genitore cosa deve dire, cosa deve fare, di chi si deve fidare quando porta un figlio a scuola o a un qualsiasi corso? Il Comitato «Insieme per Pino» si è gemellato con le maestre di Rignano Flaminio, perchè adesso ci dobbiamo anche trovare gli insegnanti contro? Ma che mondo è? Tutto si ribalta, ma i bambini? I nostri bambini? «La stima viene prima del giudizio» è lo slogan del Comitato: ebbene, prima di sfidarci così, aspettiamo il giudizio del tribunale. Non cerco sempre il rovescio della medaglia, anzi all’inizio pensavo che mia figlia non volesse più fare teatro con Pino per motivi futili. Poi mi sono inginocchiata, l’ho guardata negli occhi e...poi è venuto il resto... In certi casi basta essere mamme, non c’è bisogno di un pedagogo e oggi come oggi ho legittimi dubbi che possa essere Pino ad insegnarci chi è un bambino.