PEDOFILIA:IL MAESTRO DI TEATRO PINO LA MONICA RINVIATO A GIUDIZIO

 

Pino La Monica rinviato a giudizio Processo il 18 febbraio

ARTICOLI CORRELATI:

Pedofilia: Pino La Monica, ai domiciliari, chiede di poter tenere un corso sul rapporto adulto-bambino

Pedofilia:«Pino La Monica resta ai domiciliari: è socialmente pericoloso»

RIGNANO:IL COMITATO PRO INDAGATI INVITA L'AVVOCATO DI PINO LA MONICA A PRESENTARE IL SUO LIBRO

Pedofilia, Pino La Monica scrive alla Gazzetta di Reggio: "Sono sereno e felice"

ACCUSA DI ABUSI SESSUALI
Pino La Monica rinviato a giudizio Processo il 18 febbraio
E' stato rinviato a giudizio l'educatore-attore 35enne Pino La Monica, accusato di abusi sessuali su minori e detenzione di materiale pedopornografico. L'ha deciso, ieri mattina, dopo un'udienza a porte chiuse di circa un'ora il gup Riccardo Nerucci.
Fissata la prima data del processo che si terrà come prevede la legge a porte chiuse: il 18 febbraio.
La Monica non era presente in aula e il suo difensore _ il legale Francesco Miraglia _ in avvio d'udienza ha presentato un certificato medico, chiedendo contestualmente il rinvio per impossibilità dell'indagato a comparire in aula. Ma il certificato _ che indica «uno stato di psicopatologia» _ è stato giudicato troppo generico dal gup Nerucci e l'udienza preliminare è continuata.
Lapidario, a fine-udienza, il commento del pm Maria Rita Pantani: «Mi aspettavo il rinvio a giudizio, in considerazione degli elementi raccolti».
Tre delle nove bambine che accusano La Monica si sono costituite parte civile tramite il legale Marco Scarpati. Nessun rappresentante del Comitato «Insieme per Pino» era presente in tribunale. Chiesta dalla difesa la revoca degli arresti domiciliari: il gup deciderà fra qualche giorno.
(22 gennaio 2009)

 Gazzetta di Reggio del 22/01/2009