CASO RIGNANO, NON C'E' PACE PER LA "OLGA ROVERE"

 

di Flavia Amabile

Non c’è pace per Rignano, e meno ancora per la sua scuola materna, quell’«Olga Rovere» balzata sotto i riflettori cinque anni fa senza mai più uscirne. Anche altre due maestre potrebbero finire sotto processo verranno iscritti sul registro degli indagati i loro nomi come richiesto due giorni fa dal pm Marco Mansi. Si tratta di Luciana Salvi, coordinatrice della materna e responsabile della sicurezza, e di Carla Magalotti, una delle colonne dell’istituto.

E ora in questo paese dal 2007 diviso in innocentisti e colpevolisti, dove chi ha potuto ha portato i propri figli ben lontano dalla «Olga Rovere», l’incubo ritorna. Le mamme hanno paura e, anche di più. E hanno paura le maestre della scuola che temono di vedersi di nuovo dipingere come mostri ora che sembravano quasi essere riuscite a voltare pagina. Il quadro che emerge dopo la lunga requisitoria del pm di due giorni fa è di «una cogestione della vicenda, come l’ha definita il pm», spiega Carlo Taormina, legale di parte civile. Il processo potrebbe concludersi entro maggio ma il colpo di scena di due giorni fa lascia capire che la strada da percorrere è ancora lunga. Due giorni fa il pm ha evidenziato alcune contraddizioni.

L’autore televisivo Gianfranco Scancarello, ad esempio, ha sempre negato di aver conosciuto Kerum Weramuni De Silva, il benzinaio cingalese la cui posizione era stata archiviata durante le prime indagini. Dalle sue telefonate appare il contrario, sostiene il pm, che ha ammesso di aver sbagliato ad archiviare la posizione del cingalese formulando di nuovo incriminazioni nei suoi confronti. Respinge con forza ogni accusa Gianfranco Scancarello.

«La sceneggiata del pm è la conseguenza logica di un illogico teorema che ha voluto individuare un ‘chi’ senza spiegare ‘che cosa’ o perché e creare una concentrazione di donne pedofile in un solo luogo che non è possibile nemmeno statisticamente. Contro di me non c’è nulla». Da maggio la parola alla difesa.

La Stampa 4 aprile 2012

ARTICOLI CORRELATI: RIGNANO, I RACCONTI DEI BAMBINI