PEDOFILIA MATERNA COLLODI, CONDANNATA ANCHE UNA MAESTRA

 
Note di Roberta Lerici
Si potrebbe essere soddisfatti perchè si è arrivati ad attribuire con esattezza le responsabilità di questo ennesimo caso di pedofilia in una scuola materna, bisogna però sottolineare come l'esiguità delle pene comminate, siano ben poco tranquillizzanti.Soprattutto la mancata vigilanza della maestra, che se la cava con  sette mesi, fanno immaginare per lei un futuro sempre all'interno della scuola, magari di un'altra città, e neppure un giorno di carcere. Non sarà troppo poco per un reato così grave e devastante per dei bambini? Due anni al bidello per abusi su sei bambine, poi, sono incomprensibili, anche se certamente l'infermità mentale avrà giocato un ruolo decisivo. Nel complesso, tutto ciò è vergognoso. 
Ecco l'unico articolo uscito sul caso:
PEDOFILIAA  SCUOLA, CONDANNATA ANCHE UNA MAESTRA 
Arriva un'altra condanna per il caso di pedofilia alla scuola materna Collodi di Albano .Un bidello, disabile psichico, è stato condannato tempo fa a sue anni.Lunedì scorso la sentenza definitiva per un a maestra a sette mesi di resclusione perchè non sorvegliò la situazione venendo meno all'obbligo di vigilanza prescitto dalla legge. "Siamo contenti di questa sentenza perchè molte persone erano diffidenti sull'esito finale", ha dichiarato a Castelli News  l'avvocato di parte civile Laura Di Feo.La violenza è stata già accertata, adesso lo sono anche la verità e le altre responsabilità.Le indagini erano partite nel luglio 2005 dalla denuncia dei genitori di una bambini e sono state portate a termine dalla squadra mobile di Roma e la dalla Procura di Velletri. Sei gli episodi emersi nei confronti di bambine dai 3 ai 6 anni.
(fonte Castelli News)