Abusi e segreti: Cosa pensano i bambini (testimonianza)

 

click to zoom

Ricevo e pubblico questa testimonianza arrivata oggi, alla vigilia del processo di Rignano Flaminio.

L'abuso è un viaggio interiore nel dolore profondo.... non sarà facile poter esternare tutto ciò che si ha dentro... proverò ad esternare una minima parte... Nel momento in cui accade l'evento e si subisce,il bambino/a non si pone tante domande ma spera che nessuno arrivi in quel momento perchè pensa che sia lui/lei a permettere che tutto ciò accada e l'unico pensiero fisso in quel momento è : -Quando finisce,quando finisce...

Le emozioni sono di confusione e smarrimento... Dopo l'accaduto il bambino/a cerca di non farlo notare x vergogna,x paura che la colpa venga data a lui/lei,si cerca di nascondere il tutto cercando di distrarsi con il gioco e magari in alcuni momenti sembra che ci si riesca,ma nella mente c'è sempre il senso di colpa, e la paura di fidarsi...

Ci si sente diversi,soprattutto nella fase adolescenziale... si vedono gli amici/amiche interessati a trovare la fidanzatina/o mentre lui/lei rimane lì fermo/a bloccato/a e anche preso in giro dagli amici perchè non sanno quello che si ha dentro... Allora nella mente c'è il pensiero: -Vorrei essere normale,come loro senza paure,libero/a....

Man mano che si cresce nasce la voglia di liberarsi ma non si parla per la paura di non essere creduti e di essere colpevoli per l'accaduto,così si continua a mantenere "il segreto" con la speranza però che qualcuno possa leggere nel volto il dolore che si tiene nascosto... Si continua a crescere e si diventa ancora più consapevoli della diversità; difficoltà nel relazionarsi col sesso opposto,difficoltà nel credere che tutto sia amore e una cosa normale,xkè per te non lo è e quindi ti senti diverso/a...

Da adulto il ricordo rimane e rimarrà per sempre senza mai abbandonarti, si ha ancora tutta la paura di un bambino.... Si ha la voglia di riuscire a guarire, di poter un giorno superare,per diventare "normali" senza avere più timore di una carezza,senza più vedere un bacio con nausea,senza più vivere tra la voglia di essere amati e il timore di ricevere amore ...

Questo grande dolore non dovrebbe mai essere tenuto nascosto,sottovalutato,è già un miracolo se quei bambini siano riusciti a dire qualcosa... non li abbandoniamo perchè portano con loro una cicatrice che neanche un bravissimo chirurgo plastico potrà mai far sparire... Almeno facciamogli vedere che siamo con loro e che i " Cattivi" verranno puniti facendo giustizia al loro dolore....

Giulia-25 maggio 2010