Pedofilia: don Roberto Berti allontanato da Firenze

 

http://www.metropoliweb.it/getImageArchivio.php?imageID=578&tipoImmagine=fotoGrande

 

Don Roberto Berti, parroco di periferia dall'inizio degli anni 90, è stato riconosciuto colpevole di molestie sessuali e psicologiche su minori dalla Congregazione per la dottrina della fede. Che ha disposto la residenza obbligata in una struttura al di fuori della diocesi e la sospensione da ogni attività pastorale don Roberto Berti E' stato riconosciuto colpevole di molestie sessuali e psicologiche su minori: per questo la Congregazione per la dottrina della fede ha disposto per don Roberto Berti, parroco dall'inizio degli Anni Novanta al 2008 alla periferia di Firenze, "per otto anni la residenza obbligata, in regime di vigilanza, in una struttura fuori dalla diocesi per un percorso di recupero spirituale e terapeutico. In questo periodo il sacerdote è escluso da ogni attività pastorale".

La sentenza, resa nota da Metropoli Day, è stata notificata dall'arcivescovo di Firenze monsignor Giuseppe Betori al parroco di Ginestra don James Savarirajan che, per volontà dell'arcivescovo, ha affisso l'atto, domenica scorsa, nella bacheca degli avvisi della parrocchia. Don Berti è stato parroco di Ginestra Fiorentina dalla fine degli anni Novanta al 2001 e di San Mauro a Signa dal 2001 al 2008.

Betori, nella lettera inviata al parroco, ripensa "con dolore e amarezza alle grandi sofferenze che questa triste vicenda ha causato, ribadisce la sua vicinanza a quanti ne hanno subito le penose conseguenze e rinnova l'impegno affinchè simili episodi non accadano mai più; accompagna con la preghiera il percorso di rigenerazione umana e spirituale di don Roberto". (la Repubblica 10 novembre 2009)