"Chi l'ha visto" 17 giugno 2009: Maddie e i vecchi sospetti sui genitori

 

 

http://files.splinder.com/c56260b8f190efa317a6bcc6b908eaf0.jpeg

 

di Roberta Lerici

Uno dei casi affrontati nella puntata di stasera di Chi l'ha visto, è stato quello della scomparsa della piccola Madeleine MacCann e dei sospetti che sussistono ancora sui suoi genitori.

L'investigatore della polizia portoghese che per primo aveva accusato i genitori della piccola di omicidio e sottrazione di cadavere, racconta di essere stato esautorato dalle indagini perchè, a suo dire, "il caso andava archiviato". A suo avviso, infatti, non c'è stata la volontà di procedere contro i genitori di Maddie, pur essendoci tutta una una serie di indizi contro di loro.

1) I due cani specializzati fatti venire appositamente dall'Inghilterra hanno sentito odore di cadavere e di materie organiche in diversi punti dell'appartamento del villaggio vacanze in cui è scomparsa la bambina, elo stesso è accaduto nell'auto noleggiata dai coniugi McCann ben 25 giorni dopo la scomparsa di Maddie.Le analisi, però, non hanno fornito risposte certe.

2) Secondo l'investigatore, gli amici della coppia hanno coperto i due.

3) La cadenza con cui tutti i vari amici si sono avvicendati a controllare i tre fratellini McCann è sospetta. Ogni 15 minuti, infatti, uno di loro si recava nella camera dei bambini a controllare che tutto fosse a posto. L'investigatoresi domanda come mai.

4) La sera prima della scomparsa di Maddie, alcuni testimoni ricordano di averla sentita piangere per due ore. Come mai quella sera dormiva così profondamente?

5) Una volta accortisi della scomparsa di MADDIE, nella stanza ci fu una grande confusione ma, inspiegabilmente, i due gemellini della coppia non si svegliarono. La spiegazione dei coniugi fu che i tre bambini prendevano ogni sera un antistaminico che aveva effetto soporifero.

6) Qualcuno, quella sera,  nel buio vide un uomo camminare nel villaggio con in braccio un bambino.

La teoria dell'investigatore portoghese, quindi, è che i genitori di Maddie abbiano somministrato alla bambina una dose eccessiva di un qualche farmaco e che, nonostante abbiano tentato di rianimarla, la bambina sia morta. Il corpo sarebbe stato occultato, e poi spostato con la macchina  noleggiata  25 giorni dopo.

Dal canto loro i MacCann, continuano a cercare Maddie, e recentemente hanno anche diffuso l'identikit con l'aspetto che potrebbe avere oggi, a sei anni. La notizia del pedofilo inglese che l'avrebbe vista, invece, si è rivelata destituita di un qualsiasi fondamento .

 Autore Roberta Lerici-www.bambinicoraggiosi.com-17 giugno 2009